sabato 19 luglio 2014

La rinascita dei peperoncini

Piante di peperoncini rinvigorite dopo la grandinata. Primi frutti maturi.

Pianta di Capsicum chinense 'White habanero'

La sorpresa più emozionante di questo inizio d'estate sono i peperoncini. Dopo la grandinata del mese scorso, tutte le piante si sono riprese velocemente. Sembra quasi che abbiano ricevuto lo stimolo necessario per svilupparsi seriamente.

Ora, i vasoni davanti all'ingresso di casa, fanno nuovamente la loro bella figura…

Vaso con pianta di Capsicum chinense 'White habanero'
Pianta di 'White habanero'

Ma la soddisfazione più grande è sempre quella d'intravvedere i primi accenni di colore tra le foglie. Il frutto rimane verde per diversi giorni o settimane, poi, una mattina, ecco le prime sfumature arancioni. Bastano uno o due giorni e il peperoncino completa la sua muta.

Frutti di Capsicum chinense 'Gambia habanero'

Questa pianta di 'Gambia habanero' sembra quasi un alberello. Per l'assaggio di questa cultivar, ho resistito fino ad adesso, ma sento che non durerò ancora molte ore…

Vaso con pianta di Capsicum chinense 'Gambia habanero'

Anche le altre piante sono pronte. Questo doveva essere un 'Chocolate habanero', invece è chiaramente un'altra cultivar. Comunque il risultato è sempre molto gratificante.

Frutto di Capsicum chinense

Il 'White habanero' è molto produttivo. I frutti sono piccoli ma dall'originale colore bianco crema. Di questi ne ho già gustati diversi. Classico gusto fruttato degli Habanero e piccantezza media.

Frutto di Capsicum chinense 'White habanero'

Ecco un esemplare ancora immaturo. Dovrò aspettare ancora qualche settimana per assaggiare una delle cultivar tra le più piccanti: il 'Bhut jolokia'.

Frutto di Capsicum chinense 'Bhut jolokia'

Questo doveva essere uno 'Scotch bonnet': un'altra cultivar di Capsicum chinense. Purtroppo anche in questo caso il risultato non corrisponde. La forma del frutto assomiglierebbe anche abbastanza ma si tratta addirittura di una specie diversa: Capsicum annuum. Dopo la brontolata iniziale, mi ero messo il cuore in pace aspettando di vedere cosa sarebbe venuto fuori. Ebbene, devo dire che sono comunque soddisfatto (almeno parzialmente). Il gusto dolce fruttato con piccantezza medio bassa, lo rendono adatto per la cucina mediterranea estiva (alla portata di ogni palato). È anche esteticamente molto bello.

Frutti di Capsicum annuum

Credo che le piante abbiano beneficiato della presenza del muro di sassi della casa. Rispetto al campo vicino, in questo punto la temperatura è di diversi gradi superiore.

Vasi di Capsicum chinense

Nell'orto le piante sono più piccole e la fruttificazione è chiaramente un po' indietro.

Pianta di Capsicum chinense nell'orto

Inoltre, è molto più difficile controllare le aggressioni dei vari parassiti naturali: in questo caso le cavallette. Da qualche settimana si sono schiuse le uova. Non oso neanche immaginare cosa succederebbe se tutte queste migliaia di neanidi dovessero diventare adulte… qui nel mio orto.

Pianta di Capsicum chinense e cavallette

Da catalogare sempre tra le cultivar sconosciute, ecco quello che doveva essere un 'Black namaqualand'. Un Capsicum annuum nero originario della Repubblica del Sudafrica. In realtà è probabilmente un ibrido. Più bello che buono…

Pianta di Capsicum annum nero ibrido

La stagione s'annuncia dunque produttiva. Fiori e frutti continuano senza sosta. Speriamo di poter preparare delle conserve per prolungare la stagione.

Fiore di Capsicum chinenseFiori di Capsicum chinense

In ogni caso, le spaghettate con gli amici sono già iniziate…


Vota:
2 voti

5 commenti :

Jay - domenica 20 luglio 2014
Belle soddisfazioni e belle sorprese, tutto sommato. Per evitare incroci indesiderati, ho letto che si fanno delle talee, ma in quale periodo dell'anno ?

Normalmente dovrebbe essere agosto, immagino, ma i miei iniziano appena i primi timidi fiori e non vorrei compromettere il raccolto. Cosa mi consigli ? e per il substrato, terriccio + vermiculite ?

Infine, per il White Habanero indichi una piccantezza media: ma li cucini con o senza semi ? Io metto tutti i tipi di peperoncini completi, sminuzzati con aglio e/o zenzero in poco olio d'oliva in padella, e lascio che evapori l'acqua senza mai farli friggere, poi invaso. Viene un concentrato di cui bastano poche gocce, fortissimissimo.

Cristian - lunedì 21 luglio 2014
Ciao Jay. Non ho mai fatto talee di peperoncini. Credo che siano utili per riprodurre una pianta ibrida.
I problemi da me citati per ciò che riguarda le cultivar, sono legati ai fornitori di semi. Comunque l'anno prossimo provo http://www.semillas.de. Mi sembra serio ed affidabile.
Per i miei vasi (da circa 40L) ho usato una base di terra dell'orto (argillosa). Per renderla più morbida ho aggiunto sabbia e segatura di legno. Il tutto condito con abbondante stallatico (in alcuni casi) o compost di cucina maturo (in altri).
Per ciò che riguarda il White habanero, intendo una piccantezza relativa nei confronti degli altri Habanero. Per ora non l'ho ancora cucinato. L'ho solo consumato crudo (in questo caso senza semi). Aspetto d'avere più esemplari maturi, per fare una bella salsina...

Jay - lunedì 21 luglio 2014
Grazie per le tue spiegazioni, e complimenti per le bellissime foto (sempre !)
Chi fa le talee per evitare ibridazioni è l'amico Tommaso, pensavo che la pratica fosse più corrente.
Ho ritrovato adesso quello che penso fossero le sue spiegazioni : "usa rametti ancora verdi...non legnosi...pratica il taglio più obliquo possibile e lasciali in acqua...meglio gassata...e non al sole pieno...appena vedi foglioline nuove lo metti in terra" Ma no parlava nè del periodo nè del substrato.

Proverò la tua miscela di terra in futuro. Come stallatico, ho solo quello dei miei conigli, lo userò con parsimonia visto che fresco.

Andrea - martedì 22 luglio 2014
www.flipperh8.blogspot.it
Foto e piante spettacolari Cristiano!se posso permettermi.. l'habanero white è sicuramente uno dei tre: bullet/cristina/ivory, sono piante super produttive vista la dimensione dei loro frutti. Bello l'ibrido 'Black namaqualand', non è buono?piccantezza?

Auguri per l'assaggio del Bhut! :) ti sorprenderà se non l'hai mai provato sopratutto vicino la placenta.

Complimenti ancora. Ciao, Andrea

Cristian - mercoledì 23 luglio 2014
Grazie ad entrambi per i complimenti.

Jay, facci sapere come sono andate le talee. Forse puoi già provare, poi magari ripeti l'operazione se necessario.

Andrea, propenderei per un 'White habanero bullet'. L'ibrido ha un gusto che mi ricorda certi annuum ornamentali, cioè poco presente con polpa molto sottile. Piccantezza medio-bassa.
Il 'Bhut jolokia', l'avevo piantato l'anno scorso ma la coltivazione di tutti i chinense è andata malissimo (era la prima volta) e ho raccolto solo un frutticino striminzito e rovinato ad ottobre. Quindi non so esattamente che gusto possa avere. Ma mi rifaccio sicuramente quest'anno...
Aggiungi un commento:
  • Pseudonimo
  • EmailL'email non sarà pubblicata
  • Url Puoi indicare il tuo sito o blog
  • Commento Il codice HTML è disabilitato
  • Controllo di sicurezzaPer validare il commento, inserisci il risultato del calcolo nel campo seguente
    3 + 9 =  

Categorie

Articoli più consultati

Utimi articoli

Archivi

Tag

Libri consigliati

La Coltivazione Familiare del Grano
Per l'indipendenza alimentare
Voto medio su 5 recensioni: Buono
€ 5
Permacultura per l'Orto e il Giardino - Libro
Esperienze e suggerimenti pratici per raggiungere l’autosufficienza in un piccolo pezzo di terra
Voto medio su 2 recensioni: Da non perdere
€ 14
Guida Pratica alla Permacultura - Libro
Come coltivare in maniera naturale Giardini, Orti e Frutteti
Voto medio su 19 recensioni: Da non perdere
€ 19.5
Agricoltura Sinergica - Libro
Le Origini, l'Esperienza, la Pratica
€ 20
L'Orto Sinergico - Libro
Guida per ortolani in erba alla riscoperta dei doni della terra
Voto medio su 8 recensioni: Da non perdere
€ 13
Coltivare e Allevare per l'Autosufficienza della Famiglia - Libro
Ortaggi, Frutta, Vino, Olio, Latte, Uova, Carni, Miele
€ 9.9
Le Case in Paglia - Libro
Come costruire edifici, uffici, capanne o cottage sostenibili, economici, efficienti e sicuri utilizzando le balle di paglia
Voto medio su 4 recensioni: Buono
€ 18.9
Forni in Terra Cruda - Libro
Manuale pratico illustrato di autocostruzione
€ 12
Fare in casa Vernici Naturali - Libro
Ricette e consigli per proteggere e abbellire il legno senza inquinare
€ 14

Questo sito utilizza i cookie tecnici e di terze parti (per proporti pubblicità e servizi). Chiudendo questo banner, continuando a consultare questa pagina o continuando a navigare su questo sito acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni clicca sulla pagina Informativa sui cookies.Accetto